Museum opening hours: 4PM to 7PM Saturday - 11AM to 13AM Sunday. Other days reservation

Museo dell’Emigrazione e della Civiltà Contadina

Castello degli Imperiale

Museo dell’Emigrazione e della Civiltà Contadina

Museo dell’Emigrazione e della Civiltà Contadina PRESENTIAMOCI!

Il Museo dell’emigrazione e della civiltà contadina:
una piccola realtà di grande valore...

Il Museo, sito nei locali del primo piano del Castello Degli Imperiale, è un progetto promosso dal Comune di Sant’Angelo dei Lombardi, che ha visto coinvolti svariati partner sul territorio irpino: Cooperativa sociale Intra, Gal Cilsi, As.For.In, Rotary Club Alta Irpinia, l’italo americano Mario Fischetti e tanti altri soggetti pubblici e privati.
Ognuno dei partner coinvolti, in un determinato ambito e secondo aspetti diversi, rientra in un senso comune dell’idea cardine: la promozione e la realizzazione presso il “Complesso Monumentale del Castello degli Imperiale” di un importante Centro Culturale di raccolta, documentazione e sperimentazione delle aree interne, che racconti la storia delle donne e degli uomini di queste terre, che tocchi inevitabilmente il fenomeno dell’emigrazione e che dia una nuova lettura di questi fenomeni, tutt’oggi ancori attivi.

  • La collezione

    La collezione vanta una raccolta di circa 200 oggetti: tra quadri, lettere, valigie, fotografie, biglietti, passaporti che raccontano la storia dell’emigrazione e della civiltà contadina dell’Irpinia nei primi del ‘900.

  • La didattica

    Fin dalla sua apertura, il Museo si è connotato per la sua forte valenza didattica, che con il tempo si è perfezionata offrendo percorsi su misura specifici per ogni ordine scolastico.

  • La sede

    Il fortilizio, impropriamente definito “Castello di Sant’Angelo dei Lombardi”, si è in questi decenni ricomposto con nitida evidenza, offrendo ai visitatori una pagina forse insospettabile della storia irpina, medievale e moderna. Prima del terremoto del 1980, il Castello si sviluppava intorno ad un cortile trapezoidale con tre archi a tutto sesto dai quali si accedeva agli ambienti del primo livello; l’impianto tipologico era il risultato delle numerose e frequenti trasformazioni succedutesi nel tempo sull’antica residenza dei Caracciolo del Sole, poi degli Imperiale: erano riconoscibili un loggiato, una scala con balaustra scolpita e la cavallerizza risalenti al XVI secolo. Una lapide posta a sinistra del portale d’ingresso, andata distrutta con il crollo della parte centrale del lato meridionale del castello, ricordava i lavori di ampliamento e trasformazione risalenti al XVIII secolo.

  • Il metodo

    Il Museo presta particolare attenzione al mondo della scuola e si prefigge di mantenere un elevato livello qualitativo della propria offerta didattica. Le differenti modalità di svolgimento dei percorsi si caratterizzano sempre per un elevato grado di interattività e coinvolgimento, ed intendono andare incontro alle specifiche esigenze di ciascun gruppo classe.

  • Visita classica al Museo …

    Il percorso “classico” del Museo è la visita alle sale museali, nelle quali sono conservati centinaia di oggetti che raccontano la storia dell’emigrazione e della civiltà contadina dai primi del‘900 ai giorni nostri. È possibile proseguire la visita all’antica Chiesa romanica, al Museo dell’Opera e al Lapidarium. La visita viene calibrata in base all’età del gruppo di ragazzi, ed è possibile proporla dalle scuole dell’infanzia alle scuole secondarie di secondo grado.

Per maggiori informazioni !
Vieni a visitare i nostri musei !

Immergersi nella storia , un passo nel futuro , rivivendo i i fasti che le antiche mura del castello degli Imperiale hanno saputo conservare e raccontare !

Galleria Immagini Museo Emigrazione Galleria Immagini Museo della Civiltà Contadina

Vuoi pianificare di visitare il nostro museo ? Guarda il calendario delle prossime mostre.
Oppure contattaci per informazioni!