Museum opening hours: 4PM to 7PM Saturday - 11AM to 13AM Sunday. Other days reservation

Castello degli Imperiale

Complesso monumentale Il Castello degli Imperiale

Castello degli Imperiale

La nostra Storia Il castello degli Imperiale

Il fenomeno dell’incastellamento è nato dallo sgretolamento dell’assetto politico-militare e territoriale di epoca romana, tra la fine del III- IV sec. d.C. al VI sec. d.C, e costituisce un’architettura insediative nata, in primis, come un unico o semplice complesso di fabbrica di difesa intramurale.
Nascono così i castra, ad opera dei miles e dei piccoli potentati locali i quali, lasciati soli dall’istituzione imperiale autonomamente, di fronte alle nuove invasioni barbariche ed arabe, furono costretti ad organizzarsi un nuovo sistema di controllo del territorio e di difesa- rifugio.
Nati da questa necessità, i castra nel tempo si trasformano in veri villaggi fortificati spesso nati ad ex novo su alture, lontano da vie di comunicazione, e solitamente difesi già da un’idonea conformazione geomorfologica naturale, luoghi idonei al controllo in caso di attacco bellico; oppure, come nella maggior parte dei casi, venivano edificati presso strutture già esistenti adattate al nuovo uso di difesa.
Negli anni successivi al sisma del 1980, il Castello rientrò nel quadro delle programmazioni locali al fine del ripristino del bene e suo restauro. Durante i lavori, vennero eseguiti contestualmente anche scavi archeologici in gran parte della struttura e, nello specifico, alcuni di questi condotti nel pressi dell’attuale torre normanna, portarono alla luce una necropoli a tombe a fossa terragna; cassa in muratura, risalente all’età tardoantica-alto medioevale, accanto ad un primordiale insediamento d’altura dominante sulla Valle dell’Ofanto e del Fredane risalente, per l’appunto, al IX-XI sec. d.C.
E’ l’epoca nella quale il territorio era conteso tra il Ducato di Benevento ed il Principato di Salerno, rientrando, alla fine di lotte e contese, in quest’ultimo a garanzia di un sistema difensivo, in un sistema articolato ed intessuto di difesa con i castelli sparsi nei territori limitrofi, lungo il confine settentrionale della valle dell’Ofanto; una delle vie di comunicazione più importanti dell’entroterra tra Tirreno ed Adriatico.
E’ con l’arrivo dei Normanni, XI sec. d.C., che la struttura crebbe nella sua complessa particolarità costruttiva. Risalgono, infatti, a quel periodo storico murature rinvenute durante il lavoro di ripristino del fortilizio, così come la cattedrale dell’XI sec.d.C., venuta alla luce sotto il piano del cortile dell’edificio. Molti dei fabbricati vennero nelle epoche successive modificati in residenza dei feudatari, XV-XVII sec. d.C. Del castello si ammira tutt’ora l’imponente torre normanna, l’ampio cortile trapezoidale centrale e una serie di stemmi e bassorilievi di pregio che compongono un fregio della balconata del palazzo signorile, con rappresentazioni di armi e simboli nobiliari in stile rinascimentale.
Nei secoli a venire, le diverse vicende storiche tra angioini ed aragonesi, l’alternarsi delle famiglie signorili ma anche le calamità naturali come i terremoti del 1456, determinò un alternarsi delle fasi costruttive e di riorganizzazione degli spazi interni dando, tuttavia, a partire dall’epoca rinascimentale, una fiorente attività edilizia, architettonica e scultorea. Dimora dell’illustre famiglia napoletana Conte Caracciolo del Sole e degli Imperiali nel XIX sec. acquisterà sempre più le fattezze di dimora signorile e meno di tipo difensivo-militare.
Oggi il castello è parte integrante del centro urbano, ben si articolano, infatti le vie intorno ad esso che dislocandosi dal suo nucleo ne denotano una fattezza urbanistica tipica di borgo antico di pregio storico-culturale.

EVOLUZIONE DEL CASTELLO NEI SECOLI CASTELLO DEGLI IMPERIALE

Il Castello degli Imperiale nel corso dei Secoli dal IX sec. ad oggi

IX secolo

Le origini di questo complesso architettonico risalgono all’età Longobarda quando le fortificazioni di Sant’Angelo dei Lombardi facevano parte del Principato di Salerno.

XI - XII secolo

In epoca Normanna (XI-XII secolo) il fortilizio assunse sempre di più le caratteristiche di un castello medievale: le fortificazioni originarie vennero ampliate e rinforzate e venne costruita la torre quadrangolare.

Fino al XV secolo

il Castello ebbe funzione di controllo,per poi entrare nei possedimenti dei Caracciolo.

XV - XVI secolo

Con i Caracciolo il maniero fu oggetto di numerose ricostruzioni che contribuirono a mutarne l’aspetto medievale, trasformandolo in una sontuosa residenza gentilizia.

XVIII secolo

Epoca dei Principi Imperiale di Genova, vennero eseguiti ulteriori lavori di ampliamento e trasformazione.

1862

il fortilizio fu destinato a carcere e tribunale e successivamente soltanto a tribunale.

In seguito al sisma del 1980

il Castello è stato acquistato dal Comune per conservarne la funzione pubblica e affidato per i lavori di restauro e opera di tutela alla Soprintendenza per i Beni Culturali di Salerno e Avellino.

2007/2008

Con deliberazione della Giunta Regionale n. 2280 del 29.12.2007, pubblicata sul BURC n. 5 del 4 febbraio 2008 il Museo dell’Opera dell’Area Castello ha acquisito lo status di museo di interesse regionale.

2015/2017

Con la realizzazione del progetto Igelda: i giovani e la disabilità in Alta Irpinia, il complesso è stato aperto al pubblico ampliando la raccolta con il Museo dell’Emigrazione e della Civiltà Contadina. Progetto cofinanziato da Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale nell’ambito dell’Avviso PAC - Piano di Azione Coesione “Giovani per il Sociale” promosso dalla Cooperativa Sociale Onlus Intra e dal Comune di Sant’Angelo dei Lombardi. Diventando un importante Centro Culturale di raccolta, documentazione e sperimentazione delle Aree Interne, dove si racconta la storia delle donne e degli uomini di queste terre, che tocchi inevitabilmente il fenomeno dell’emigrazione e che dia una nuova lettura dei fenomeni che tutt’oggi sono ancori attivi.

Visita La Galleria del Castello deigli Imperiale !

 sec.

Secoli di Storia

 

I Nostri Musei

 

I Nostri Visitatori

 

Mostre Visibili